Loveisanowl

I miei #TravelDreams2016: da New York al Giappone

Lo so, sono in ritardo ma diciamo che ho colto in pieno lo spirito del Natale e durante le vacanze ho fatto il minimo indispensabile. E adesso in realtà mi trovo sommersa di appunti sul mio ultimo viaggio a Granada – che non vedo l’ora di raccontarvi – nonché di nuove idee per il blog che vorrei rinnovare e cui vorrei dedicarmi in maniera più seria e non sporadica a partire da quest’anno.

Nel frattempo, mentre faccio ordine tra liste e appunti, ho selezionato i miei #TravelDreams2016!

Tra i #TravelDreams2016 ho scelto di mettere quei viaggi che vorrei fare ma proprio tanto tanto tanto e che probabilmente non potrei mai fare tutti in uno stesso anno (ad un certo punto sia il conto in banca che le ferie esauriscono). Però insomma, sennò che sogni sarebbero? Io ce li metto tutti e chissà che almeno uno non mi trovi a raccontarvelo durante i prossimi 12 mesi!

  1. New York

Arturo e Gertrude me lo chiedono e me lo propongono da almeno 3 anni: “Andiamo a New York, andiamo a New York!”. E io ce li vorrei proprio portare questi due gufetti a visitare la Grande Mela. Che dite, è una buona idea?

View from the Brooklyn Bridge.

2. Cornovaglia

A dire la verità, l’itinerario di questo viaggio sarebbe già pronto: avevo studiato su internet, scelto gli hotel, preso in prestito dalla biblioteca una guida. Un paio di anni fa avevo infatti deciso di improvvisare un viaggio in Cornovaglia che tuttavia alla fine è stato rimandato a data da destinarsi. Ma di luoghi affascinanti da visitare ne ho già selezionati un bel po’!

3. Nuova Zelanda

Verde, natura, scenari della Terra di Mezzo. La Nuova Zelanda è davvero un sogno per me!

treasure of the valley | mt cook, nz

4. Sud America

Uno stato a caso del Sud America mi andrebbe bene: Perù, Argentina, Cuba, Brasile…Non sono mai stata in questa parte del mondo e ho una voglia incredibile di vedere luoghi caratterizzati da natura, clima, tradizioni che non conosco affatto!

Cuba

5. Tokyo

Un salto in Giappone ce lo fare davvero volentieri, mi piacerebbe vedere non soltanto Tokyo ma anche la campagna giapponese e i magnifici templi.

IMG_0007

***

Curiosi di conoscere i #TravelDreams dei blogger? Cercate l’hashtag #TravelDreams o #TravelDreams2016 su Twitter e sognate con noi, oppure andate sulla pagina Facebook TravelDreams, dove vengono raccolti tutti i viaggi da sogno.

[#TravelDreams nasce nel 2013 da un’idea di Farah di Viaggi nel CassettoManuela di Pensieri in Viaggio e Lucia di Respirare con la pancia]

***

Foto: le foto in questo articolo sono tratte da Flickr.com, per trovare gli autori basta cliccare su ciascuna foto!

12 pensieri su “I miei #TravelDreams2016: da New York al Giappone

  1. AliceOFM

    Ho appena scoperto il tuo blog e già me ne sono innamorata: Arturo e Gertrude fanno la loro buona parte!
    Non è che se si avverano posso unirmi a loro nello zaino? 🙂
    Buon 2016.

    Alice

  2. martinaway

    Ma che bei TravelDreams 🙂
    Ultimamente sento parlare spesso della Cornovaglia e, anche se non l’ho inserita tra i miei sogni di viaggio, ammetto che mi incuriosisce molto 🙂
    Ti auguro di realizzarne il più possibile 😀

    1. arturodebirds

      Grazie Martina! Anche a te! Allora chi prima andrà in Cornovaglia darà i giusti consigli! Nel frattempo, spero di chiederti presto l’elenco dei tuoi post su New York per fare finalmente questo viaggio!

  3. Gianluigi

    Ho avuto la fortuna di visitare i posti che ipotizzi, in alcuni anche con ampi spezzoni in bicicletta! E’ lungo parlare di uno per uno, ma se vuoi sapere qualcosa in particolare sarò felice di risponderti, scrivi in caso!

  4. Gianluigi

    Nel 2010 ho lavorato come animatore estivo a Plymouth, cosa che facevo sempre durante l’università. Quando ho finito ho lasciato la maggior parte delle mie cose, ho affittato una bici e sono partito, seguendo i consigli di alcuni ragazzi locali. La Cornovaglia è un luogo dove ti porti a spasso l’anima come un palloncino legato alla bici. La cittadina di Bostcastle mi è piaciuta per la bellezza quieta che contorna le case e gli abitanti e per il porticciolo antico, carinissimo. Ma se una persona ci va, secondo me, è per passeggiare nella Brughiera in bici , facendo tappa certamente a Salisbury per poi proseguire per Stonehenge, che mi ha colpito meno del previsto, forse per le aspettative, ma che va vista. Tintagel vive nel mito di re Artù ma secondo me è meno carina dei posti che ti ho citato. La perfetta conclusione è Kynance Cove, ultimo sguardo ad un mare meraviglioso dal quale ci si affaccia sull’infinito, molto diverso da quello della brughiera.

  5. Pingback: #OwlinEngland: il nostro itinerario | Loveisanowl

  6. Pingback: Inghilterra del Sud: itinerario 10 giorni | Loveisanowl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *