Loveisanowl

Il Castello di Predjama, il rifugio del temerario Erasmo

La scorsa settimana siamo scesi 120 metri sotto terra per portarvi nelle Grotte di Postumia, in Slovenia. Ora risaliamo e vi portiamo in un luogo che si trova decisamente in alto! Si tratta del Castello di Predjama, che dista dalle Grotte solo 10 km. Sempre in Slovenia, dunque! Lo stimolo me lo ha dato una mia amica che l’altro giorno mi ha detto che probabilmente andrà in vacanza in Slovenia! Per cui, ecco qualche consiglio per lei e qualche storia per tutti voi!

IMG_2187

A prima vista, lascia senza fiato. Di castelli ne ho visti, eppure castelli incastrati nella parete verticale di roccia, alta 123 metri, non ne avevo mai incontrati. La posizione stessa del castello dà l’idea di un luogo inespugnabile, misterioso e pittoresco allo stesso tempo. Viene da chiedersi quale ingegno abbia potuto progettare una struttura che dopo 800 anni (ebbene sì) sta ancora lì a dominare il verde sottostante e il torrente Lokva.

27922957046_f1a3683266_o

LA STORIA DI ERASMO, UCCISO AL GABINETTO

Ma ciò che a me -amante di racconti e leggende-  è piaciuto di più, è stato senza dubbio conoscere la storia di Erasmo di Predjama, che visse in questo castello nel XV secolo.

Erasmo di Predjama era un cavaliere ostile al suo imperatore Federico III nella guerra contro il re d’Ungheria Mattia Corvino. Del cavaliere Erasmo si hanno notizie contrastanti: c’era chi lo esaltava come nobile, bello, valoroso, chi invece lo disegnava come un brigante malvagio. Scegliete la versione che più vi piace!

Fatto sta che, per sfuggire alle ire dell’imperatore, Erasmo si rifugiò nel castello, resistendo ad un assedio lungo un anno e un giorno. La leggenda dice che Erasmo riuscisse ad approvvigionarsi di viveri grazie ad una galleria segreta sotto il castello. Insomma, per espugnarlo ci volle, come nelle migliori storie, un traditore.

IMG_2197

Erasmo venne infatti tradito da un servo: quando il cavaliere andò a fare quei bisognini “che neppure il Sultano turco può fare tramite un suo messo“, il servo infedele diede un segnale e allora (era l’anno 1484) le pallottole di pietra catapultate dalla vallata sfondarono la finestrina della latrina e colpirono Erasmo alla testa mentre era intento alle sue necessità fisiologiche uccidendolo sul colpo. Insomma, una fine di…una finaccia, non fatemi dire brutte parole!

Secondo la leggenda, Erasmo sarebbe stato sepolto sotto la piazza di Predjama. Sopra la tomba cresce un tiglio piantato dall’amata di Erasmo in suo ricordo.

 LA VISITA AL CASTELLO

Il castello é davvero affascinante, inoltre si sente, dal prato antistante l’entrata, musica medievale che accompagna una piccola rievocazione dell’assedio con quattro cavalieri che lanciano sassi con una piccola catapulta su un modellino del castello. 

Castello di Predjama

La forma che ha oggi il castello è quella che gli venne data nel 1570 da Ivan Kobenzl; gli interni sono stati ricostruiti in modo che il loro aspetto somigliasse il più possibile a quello avuto nel rinascimento e nel periodo tardogotico.

La visita ci ha portato a scoprire le tante stanza del castello, distribuite su 6 piani, contando anche il pianoterra: dalla sala dei cavalieri a quella delle torture, dalla sala da pranzo a quella in cui sono esposti i trofei di caccia del principe Windischgrätz, ultimo proprietario del castello. Bellissima la cucina medievale con camino, qui è visibile anche un cunicolo che serviva probabilmente da passaggio fino alle scuderie o alla postazione di difesa. E sì, si può anche visitare il bagno in cui Erasmo esalò l’ultimo respiro. Ma il luogo più sorprendente, da cui si accede tramite un ponte levatoio, è senza dubbio la parte del castello nella grotta: da qui, una galleria conduceva in uno spazio all’aperto fino a Vipava, zona di ciliegie.

IMG_2218

Durante il periodo estivo è possibile visitare anche la Grotta sotto il Castello di Predjama, una parte del misterioso sottosuolo del Castello. Nella parete rocciosa a strapiombo ci sono infatti numerose entrate naturali che portano al sottosuolo carsico, un intreccio di gallerie collegate tra loro: si tratta del secondo sistema di grotte per grandezza della Slovenia. In questa particolare visita turistica della durata di 45 minuti si potranno indossare i panni dello speleologo e muniti di caschetto e torcia percorrere i 700 metri osservando la Scuderia, la Galleria principale, la Galleria dei nomi, la Sala grande e la Fiženca dove si trova l’accesso alla superficie.

Prima di lasciare il Castello di Predjama, Arturo ha conosciuto il Pikachu di una famiglia sud americana. Hanno voluto assolutamente fare una foto insieme!

cartolina_002

E voi? Siete stati in questo castello? Raccontatecelo nei commenti!

INFO UTILI

I biglietti per visitare il Castello di Predjama hanno un prezzo massimo (esclusa la visita alla Grotta del Castello) di 11,90 euro (previsti sconti per studenti e bambini) e sono disponibili anche sul sito internet dedicato. È possibile acquistare anche biglietti cumulativi per la visita delle Grotte di Postumia.

10 pensieri su “Il Castello di Predjama, il rifugio del temerario Erasmo

  1. Lucrezia & Stefano - In World's Shoes

    Vi adoro. ahahahah
    Ho riso tantissimo alla “triste” fine di Erasmo e quando Arturo ha incontrato Pikachu!

    Comunque davvero, se uno si ferma a pensare…ma vi immaginate come deve essere stato costruire quel castello? In un’epoca così lontana è difficile immaginarsi impalcature e chissà cos’altro.

    Bellissimo davvero! <3

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Grazie, sono contenta vi sia piaciuto! Non sai le risate che mi sono fatta io ascoltando la storia di Erasmo! Invece per il Pikachu… Immagina la scena: io metto Arturo pronto per la foto, mezzo metro più in là il papà di una famiglia sudamericana mette il Pikachu per la stessa foto. Ci guardiamo e scoppiamo a ridere!! 😹 non potevamo non fare la foto insieme! Un bacione!

  2. Martina

    Ho letto con curiosità questo post, perché, anche se sono stata alle Grotte, non ho avuto il tempo di visitare il Castello 🙂

    Vederlo in foto lascia quasi a bocca aperta, non oso immaginare dal vivo! Hai fatto bene a raccontare la storia di Erasmo, è sempre bello scoprire un luogo attraverso queste chicche 😉

    Un bacione 🙂

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Grazie Martina! Dal vivo devo dire che è stata proprio una bella emozione! Sono contenta ti sia piaciuta la storia! Grazie per essere passata!! Un bacione a te!

  3. Silvia Demick

    Di castelli scolpiti nella roccia non ne avevo mai visti!
    Ma d’altra parte non sono mai stata in Slovevia, anzi, a dire la verità è un po’ di settimane che mi capita di leggere degli articoli su questo paese che dev’essere bellissimo. Sarà un segno che devo metterlo in programma per un viaggio?
    Buona domenica!

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Io ci sono finita quasi per caso in Slovenia ed è stata una bella sorpresa! Ti auguro di visitarla presto! Grazie per essere passata! Buona domenica a te! Un bacio 🙂

  4. Alessia

    No, ti prego, dimmi che la finaccia di Erasmo è solo una leggenda. Non si può morire così… povero! Ammetto di non aver mai sentito parlare di questo castello prima d’ora e, visto che adoro conoscere cose nuove grazie agli altri blogger, mi era segnata questo articolo da leggere non appena possibile. Grazie Giorgia per averne parlato.. e il gufetto je spiccia casa a Pikachu! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *