Loveisanowl

Liebster Award al cubo

Una piccola – ma grande – soddisfazione. Questo è stato per noi la triplice nomina al Liebster Award, il riconoscimento virtuale che gira tra i blog per far emergere anche i più piccoli. Una soddisfazione e un po’ di commozione perché significa che ci volete bene, che ci leggete, che magari vi strappiamo un sorriso o che vi portiamo con noi in giro con i nostri post.

Ci siamo anche messi in tiro per riceverlo!

IMG_0110_001

Grazie quindi a Viaggio dietro l’angolo, In World’s shoes e Profumo di Follia che ci hanno assegnato questo premio per la prima volta (e seconda e terza).

Come funziona?
I blogger che ci hanno nominato hanno posto della domande, a cui siamo chiamati a rispondere. Poi, faremo anche noi le nostre domande e sceglieremo altri blogger che ci piacciono tanto a cui dare il premio. In teoria questi blogger dovrebbero avere meno di 200 followers…ma onestamente, condividiamo il pensiero de La Folle: DOVE, questi 200 followers?

Abbiamo scelto alcune domande a cui rispondere per ogni nomina ricevuta! Siccome siamo in due a scrivere questo post, per ogni risposta sarà indicato chi l’ha data tra Giorgia e Matteo. 

Partiamo con le domande folli di Anna di Profumo di Follia. Saremo sinceri, promesso.

Cosa pensi di chi usa Snapchat per far vedere pezzetti dei suoi viaggi e/o per condividere pensieri o curiosità sul posto che sta visitando? E in generale quali sono gli snap che ti piacciono di più?
IMG_3676Gio: Ok, con Snapchat devo ancora prendere la mano, lo ammetto. L’ho scaricato proprio dopo aver letto il post di Anna che spiegava ai “dummies” come utilizzare snapchat.  Ho cominciato ad aggiungere amici, conoscenti, travel blogger e ogni tanto, nei momenti di attesa dell’autobus, mi guardo qualche storia su snapchat, ma non ho ancora pubblicato una mia storia, a parte un paio di foto di prova. Mi piacciono gli snap che permettono di conoscere più da vicino i blogger, anche se onestamente trovo che alcuni blogger facciano partire la camera dello smartphone soltanto per mettersi in mostra, in maniera anche esagerata. Boh, forse sto solo seguendo i blogger sbagliati!
In generale, comunque, di snapchat mi spaventa un po’ l’immediatezza: per esempio
 Instagram, Facebook, Twitter consentono di mettere foto e video anche in un momento successivo, ad esempio la sera a letto mentre ripensi alla giornata. Con Snapchat è tutto così immediato che magari per condividere la foto e mettere lo sticker ci si dimentica di guardare davvero il posto. Come direbbe J-Ax: “Tutto questo sbattersi per fare foto al tramonto che poi sullo schermo piatto non vedi quanto è profondo”. [Scusate la citazione da adolescente, non succederà più. Forse]

Il popolo di un Paese straniero che proprio non sopporti, e perché.
Gio: Posso dire i francesi? Ovviamente è una risposta generica e non faccio mai di tutta l’erba un fascio, tuttavia più volte nei miei viaggi in Francia mi è capitato di imbattermi in francesi maleducati, poco propensi ad aiutare il turista e a dargli una mano nel momento in cui si trova in difficoltà con la lingua.

La app che usi di più durante i tuoi viaggi?
Gio: Una volta ero contraria ma adesso…direi la app di Google Maps!

Qual è il social network che secondo te conta di più nel mondo del blogging, e perché? Non fare il figo scegliendo quello col quale hai più followers.
Gio: Non saprei, in realtà. Mi piacciono Facebook, Twitter e Instagram, e forse tra tutte Facebook permette ai blogger di fare più cose: mettere foto, rispondere ai commenti, pubblicare video registrati o mandarli in diretta (è quello su cui abbiamo meno follower, ovviamente -.-). Se posso, aggiungo però che Twitter mi piace molto di più per i botta/risposta che si vengono a creare tra i blogger. 

Un Paese che non rientra nelle zone che ami visitare – clima che non ti piace, usanze che non condividi, leggi strane, continente che non ti dice niente – ma che stranamente ti incuriosisce.
Mat: sicuramente Dubai. Una città nata dal nulla ignorando tutte le leggi della natura e della sostenibilità. Nonostante questo, i suoi grattacieli di vetro pieni di tecnologia e lusso, non possono non affascinarmi.

Hai 1000 euro a disposizione da spendere esclusivamente per un’esperienza forte da fare durante un viaggio, senza considerare i costi di vitto e alloggio: cosa sceglieresti e perché?
Mat: Probabilmente li userei per affittarmi una macchina con cui girare parte dell’America. Magari delle zone un po’ meno turistiche e ricche di natura selvaggia. 

****

Passiamo ora alle domande di Melina di Viaggio Dietro l’Angolo.

Qual é l’episodio più imbarazzante che ricordi?
Gio&Mat: Se non è per forza legato al viaggio…eravamo al cinema, all’anteprima di un film. Molto bello, molto commovente ma, parlando tra noi esclamiamo “Certo, la doppiatrice della bambina protagonista proprio non si poteva sentire”. Ebbene, pochi minuti dopo chiamano sul palco gli attori e alcuni doppiatori. La bambina che a noi non era gran che piaciuta era seduta davanti a noi, accanto al padre. Siamo sprofondati nelle nostre poltroncine sperando non ci avessero sentito.

Siete finiti in Games of Thrones, quale personaggio sareste? E perché?
Gio: Questa è difficile difficile, soprattutto perché dopo aver visto la sesta stagione di GOT sono follemente innamorata di almeno una decina di personaggi. Se proprio dovessi scegliere però direi Daenerys. Dai su, vuoi mettere viaggiare su un drago? CIAONE Ryanair.

Mat: Tommen. Un personaggio stupido e insulso, ma i matrimoni combinati hanno i loro benefit…

Come vorresti vedere il tuo blog tra 10 anni?
Gio: Pieno di foto, di racconti, di scambi di opinioni e di suggerimenti degli internauti! Mi piacerebbe vederlo crescere e migliorare, ovviamente!

Un’inaspettata eredità di svariati milioni di euro per strani motivi cosmici spetta a te. Qual é la prima cosa che faresti?
Mat: Ne investirei sicuramente una bella parte per assicurarmi un futuro. Dopodiché andrei a svaligiare Amazon di tutta la tecnologia di cui avrei bisogno per partire almeno per 1 anno in giro per il mondo.

Quale film vorresti rivivere da protagonista?
Mat: C’è da chiederlo? Darei qualunque cosa per cenare a casa di Zio Bilbo Baggins.

Con quale personaggio famoso o di fantasia vorresti fare un viaggio?
Gio: Con Stitch (da “Lilo e Stitch”). Sono innamorata persa di lui da quando l’ho visto volare per la prima volta sulla sua astronave all’età di 10 anni. È talmente matto che è davvero irresistibile. Probabilmente sarebbe un viaggio complicato, lo ammetto.

DSCN8102

Cosa ti emoziona tantissimo, tanto da farti battere forte il cuore?
Mat: La tipa strana, roscia e sognatrice che scrive su loveisanowl.it

****

Concludiamo con le domande di Lucrezia e Stefano di In World’s shoes

Qual è stato il primo viaggio che hai fatto?
Gio: Uno dei primi viaggi che ricordo è stato in Olanda, con mia madre e mio fratello: siamo andati nei pressi di Amsterdam a trovare un’amica di mia madre che per amore si era trasferita lì con le sue figlie. Immaginavo l’Olanda come una terra di mulini, tulipani e biciclette. Ebbene, è proprio ciò che ho trovato!

Il viaggio on the road più bello che hai fatto fino ad ora.
Gio: Scozia. Ho amato ogni centimetro di strada. Ogni b&b in cui abbiamo dormito. Ogni persona che abbiamo incontrato. Ogni specchio d’acqua in cui ho immerso i piedi.

Preferiresti dormire in una casa sull’albero o in un igloo in Lapponia?
Gio: Casa sull’albero: adoro l’altezza, forse perché sono bassa…

Fra tutti i musei che hai visitato, ce n’è uno che ti ha colpito particolarmente e perché?
Gio: Guggenheim di Bilbao. Già dall’esterno il museo è una vera e propria opera d’arte. Dentro ho apprezzato gli spazi, le forme, i colori, la costruzione del percorso per i visitatori. Ci ho passato un’intera giornata e mi sono divertita tantissimo.

IMG_0996 (1)

Se ti dicessero che puoi fare solo un viaggio in tutta la tua vita, quale sceglieresti di fare?Mat: Alla ricerca dell’aurora boreale. C’è qualcosa di più assoluto?

Se dovessi scegliere tre canzoni che per te rappresentano “il viaggio” quale sceglieresti? 

Qui ha risposto Mat!

1) Below my feet, Mumford and Sons


2) The Road goes ever on:

3) Lose yourself:

Andresti a vivere all’estero? se sì, dove?
Mat: Forse sì. A Londra? New York? O forse in qualche città più tranquilla e piena di biciclette magari in Danimarca.

****

E adesso, ecco le nostre domande!

1) Qual è il luogo che sin da bambino vorresti visitare? Sei riuscito nel tuo intento?

2) Un libro che ti ha cambiato la vita, in meglio o in peggio!

3) Cosa non dimentichi mai di mettere in valigia?

4) Se fossi un animale quale saresti?

5) Chi è il tuo compagno di viaggio ideale?

6) L’amatriciana: con guanciale o pancetta? (occhio eh)

7) Citazione preferita?

8) The hardest choice ever: Charmander, Bulbasaur o Squirtle? 

pokemon

I blogger che nominiamo…ecco, questo è un problema! Praticamente siamo tra gli ultimi a rispondere a questo Liebster Award e tutti (o quasi) i blogger che seguiamo sono stati già nominati e hanno già risposto ad altre domande…! Ma soprattutto, sarebbe troppo difficile fare una cernita e selezionare soltanto una decina dei blog che leggiamo e che ci piacciono! Quindi ne approfittiamo di essere gli ultimi ed evitiamo di citare un numero infinito di blogger (non finirei più di scrivere e qui diventerebbe più lungo di un discorso di ringraziamento alla serata degli Oscar) e invitiamo tutti a rispondere, se vi va, con un post o con un commento qui sotto a una o più domande!

12 pensieri su “Liebster Award al cubo

  1. Martina

    Mi è piaciuto molto leggere le vostre risposte, forse perché io e Gio abbiamo un sacco di cose in comune. Penso lo stesso di Snapchat, anche io vorrei essere Daenerys (con “CIAONE Ryanair mi hai fatto morire!), adoro Stitch 🙂

    Per rispondere ad almeno una delle vostre domande, Charmander, Bulbasaur o Squirtle? Charmander, ma soprattutto perché poi diventa un bel drago, così poi…CIAONE Ryanair 😉

    Un bacione 🙂

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Grazie Marti per essere passata e per aver risposto alla domanda più importante di tutte (considerando che sta uscendo Pokemon Go è bene essere convinti su chi scegliere U_U!)! E sì, anche leggendo i tuoi post mi sono spesso accorta che abbiamo tante cose in comune 😉 sarebbe bello un giorno incontrarsi per un te! un bacio e buona settimana!

  2. Giulia - ladoppiag

    Ciao ragazzi!!! L’on the road della Scozia ve lo invidio tantissimo… Ma confido che prima o poi lo riuscirò ad organizzare anche io!
    Volevo rispondere a qualche domandina ma salteró quella sui pokemon perché non li conosco… e se mi sentisse il mio moroso super appassionato commenterebbe “questa è una domanda top!!! Ma cosa vuoi capirne tu… Perle ai porci!” …. 😒🙁
    Il luogo che ho sempre voluto visitare era Londra, avevo letto tanti libri, tante storie ambientate li. Poi i miei genitori mi hanno portato e.. Non mi è piaciuta più di tanto! Ma voglio darle una seconda possibilità, ora che sono più grande e che ho capito come dovró fare per conoscerla… Semplicemente vivere i suoi quartieri di musica punk e pop anni 70/80.
    Il mio compagno di viaggio perfetto?? Be’ quello che ho è fantastico… Ma se avesse voglia di imparare qualcosa di fotografia, diventerebbe insostituibile!
    Che animale vorrei essere? Amo i felini, la loro forza ed agilità ed il loro temperamento. Nel mio piccolo ho una forte attrazione reciproca con i gatti. Ma credo che mi immedesimerei molto bene con uno di quei leoni marini placidamente spiaggiati sui pontili americani. Mi rispecchiano molto, soprattutto nella stagione estiva!!! 😝😝😝
    Un abbraccio ragazzi! Ed un saluto ai gufetti!

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Ciao Giulia! Grazie per essere passata e aver risposto a qualche domanda! Condivido con te la passione per i gatti e per la fotografia! Di Londra invece ho un bel ricordo…a pate la moquette dell’hotel che faceva davvero schifo!! Un abbraccio e a presto 😀

  3. iltuopostonelmondo

    Ciao ragazzi! Come non sopportate i francesi? Snif… snif… a quanto pare solo io ho scoperto persone disponibili e gentili  vabbè, io continuerò a difenderli fino alla fine! Ehehe
    Non sono una romanticona, ma la risposta di Mat alla domanda “Cosa ti emoziona tantissimo, tanto da farti battere forte il cuore” ho esordito con un “ohhhhhh”
    Rispondo volentieri alla vostra prima domanda: i luoghi che fin da bambina volevo visitare erano 3, Parigi, Londra e Las Vegas. Per il momento sono riuscita a scoprire pienamente le prime due, sono ancora in attesa di visitare il terzo… chissà
    Un abbraccio!

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      ahahah guarda, ho la mia migliore amica che vive a Parigi, per cui per fortuna ho avuto modo di conoscere anche tanti francesi gentili e simpatici 🙂 Ma purtroppo ho anche qualche ricordo spiacevole, legato a quando ero più piccola 🙁 ad ogni modo, come dicevo, ci sono casi e casi e sono contenta che tu abbia avuto modo di incontrare sempre persone piacevoli nei tuoi viaggi in Francia! Per Las Vegas…beh, sarei curiosa anche io! Se ci fai un “salto” raccontaci tutto! un abbraccio e grazie per essere passata! (e sì, ho fatto “oooooh” anche io quando ho letto la risposta di Mat 😛 )

  4. Valentina

    Ciao ragazzi, bello questo mix di domande e risposte! Per evitare l’antipatia dei francesi credo che l’unica tattica vincente sia prenderli a piccole dosi! Io invece non mi riesco a convertire a snapchat, non mi attira proprio, non ne vedo l’utilità soprattutto in viaggio e quella citazione di J-Ax casca a pennello! Scelgo la domanda sui libri: non so se me la cambierà veramente ma “Breve storia di quasi tutto ” di Bill Bryson ha solleticato neuroni che credevo di aver perso del tutto e toccato una vecchia passione che avevo riposto nel più inaccessibile dei cassetti, non so se mi cambierà la vita ma diciamo che dopo averlo letto qualcosa bolle in pentola. É stato un bello stimolo a buttarmi! Finger crossed!

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Ciao Vale, grazie per aver risposto! Non conoscevo questo libro e mi informo, sono alla ricerca di stimoli estivi 😀 Un abbraccio forte e incrocio le dita per te e per i tuoi progetti! Un bacio

  5. Lucrezia & Stefano - in world's shoes

    Ciao ragazzi, grazie per aver risposto alle nostre domande! Canzoni fantastiche tra l’altro, adoro sia Eminem che i Mumford and sons! 😀 fantastico l’on the road in scozia, noi ci siamo perdutamente innamorati di Edimburgo e penso sarebbe così anche per i dintorni! Wow! 😍

    Un bacione ragazzi!

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Grazie ancora a voi per averci nominato 🙂 credo proprio che per quanto avete amato Edimburgo non potreste fare a meno di rimanere incantati dal resto del paese! Un abbraccio!!

  6. La Folle

    Anche io per fortuna posso dire di aver sempre incontrato francesi simpatici e alla mano, una volta ho conosciuto un ragazzo che faceva il pizzaiolo ed era innamorato completamente dell’Italia XD ci siamo pure fatti una foto insieme!

    Snapchat: prima di tutto grazie per aver inserito il link del mio post! Hai ragione sull’immediatezza, quella è un po’ una rogna in viaggio ed è il motivo per cui non amo usare i social mentre sto visitando un posto, però possiamo dire anche il contrario: essendo immediato e non dando la possibilità di caricare foto e modificarle puoi registrare al volo un pensiero o scattare una foto come viene ed inviarla senza pensarci più. È più naturale, meno artefatto.
    Uno youtuber che seguo su Snapchat – Claudio Di Biagio – l’altro giorno ha detto una cosa che rappresenta il motivo per cui adoro questa app: Snapchat è bello perché non puoi modificare troppo ciò che sei, farti bello coi filtri o con Photoshop, apparire più intelligente o più furbo. Tutti i pregi escono fuori, tutti i difetti escono fuori quasi come se fossi di fronte a qualcuno, che invece si trova a chilometri e chilometri di distanza da te. E per difetti intendo anche il mostrare di sentirsi chissà chi, come i blogger che hai descritto. Anche a me è capitato di eliminare gli account di youtuber e blogger che se la tirano e che sul web mi sembravano persone semplici.

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      Sì infatti, è il rovescio della medaglia e ammetto che è divertente vedere in live e ” in faccia ” alcuni blogger con cui scambiamo costantemente link e commenti 🙂 grazie per la nomina, per la risposta e per lo stimolo a non farmi odiare snapchat 🙂 nel prossimo viaggio magari proveremo anche ad usarlo e mi passeranno le paranoie! 🙂 un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *