Loveisanowl

Halloween, il triangolo di magia nera in giro per il mondo

Questa sera si festeggia la notte più misteriosa dell’anno, Halloween. Per rimanere in tema, questa sera si prospetta una cena a base di zucca – che tra l’altro fa anche tanto bene perché contiene vitamine e sali minerali – e sto cercando per casa qualche avanzo della calza della Befana (giuro che controllo la data di scadenza) da regalare ai bambini del palazzo che busseranno alla porta.

Ma a dirla tutta, quello che mi sarebbe piaciuto davvero fare è un bel viaggetto alla scoperta di qualche luogo “da brivido”: Volagratis.com propone tre città che farebbero parte del triangolo di magia nera. Stiamo parlando di Torino, Londra e San Francisco.  

E allora, per rimanere in tema, ecco qualche curiosità spettrale su queste città.

L’italiana Torino è in realtà non soltanto uno dei vertici del triangolo della magia nera, ma anche di quello di magia bianca, insieme a Lione e Praga. Si narra infatti che l’incontro sotterraneo del Po, dalle caratteristiche energetiche maschili, e della Dora, che incarna quelle femminili, abbia dato vita ad una potente carica di energie.

Halloween_Esoteric_VG

Torino ad Halloween, giro a Piazza Statuto
Il punto più oscuro della città è rappresentato da Piazza Statuto, dove pare che si spalanchino le porte dell’Inferno. La posizione occidentale della Piazza era infausta già per gli antichi romani: ad occidente il sole tramonta e iniziano le tenebre. Qui, in epoca romana, venivano crocifissi i condannati e sepolti i defunti. A concentrare la negatività in questa piazza sarebbe inoltre, secondo gli esoteristi, il Monumento al Traforo del Frejus eretto nel 1879. Una piramide di pietre nere sopra cui si arrampicano gigantesche figure bianche. Sulla sommità è posta la statua di un angelo della scienza che ha sul capo una stella a cinque punte. Quest’ultimo, rappresenta microcosmo e macrocosmo, ma è anche il simbolo dell’anticristo: in molti hanno voluto vedere nell’angelo la rappresentazione di Lucifero, l’angelo che sfidò Dio.

Londra: gli omicidi di Jack lo Squartatore
Per proseguire il tour tra le città “nere”, bisogna volare a Londra: avete mai sentito parlare del quartiere di Whitechapel. Alla fine dell’Ottocento la zona fu teatro degli omicidi del killer Jack The Ripper, anche detto Jack lo Squartatore. La sua identità è tuttora segreta ma universalmente nota e sconcertante è la modalità con cui era solito uccidere le sue vittime, tutte prostitute: dopo averle immobilizzate, le sgozzava e ne martoriava i corpi, fino ad asportarne gli organi interni. Ci sono anche degli allegri tour a tema per conoscere più da vicino questa storia.


Inoltre, Londra è strettamente legata all
’occultismo: basti pensare che la City, cuore finanziario e legale della cittò, ricalca l’antico assetto urbano medievale e fu in gran parte ricostruita dopo il Grande Incendio del 1666. Una data molto significativa: 666 infatti è il Numero della Bestia citato nell’Apocalisse e secondo alcuni sarebbe anche l’avverarsi di una profezia di Nostradamus.

San Francisco e Zodiac
Per concludere in bellezza il triangolo della magia nera, bisogna volare a San Franciscoqui, dal 1968 al 1974 si verificarono degli omicidi ad opera dell’assassino che usava firmarsi Zodiac. Sono cinque gli omicidi accertati di cui si è reso colpevole il killer, che si prendeva gioco della polizia con delle missive. Zodiac però non uccideva solo prostitute: sceglieva le vittime senza un criterio riconoscibile e le uccideva con modalità diverse. Anche in questo caso non si conosce la reale identità del serial killer: molte persone sono state sospettate di essere Zodiac, ma soltanto su una, Arthur Leigh Allen la polizia indagò seriamente.

Ok, un po’ di paura mi è venuta, adesso. Mi sa che è meglio se rimango a casa a mangiare la zucca! Voi che progetti avete per la notte di Halloween?

 

4 pensieri su “Halloween, il triangolo di magia nera in giro per il mondo

  1. Silvia Demick

    Sai che pur abitando a un’ora da Torino non ho mai fatto il tour della Torino nera? E pensare che proprio questa sera ne organizzano uno ma ho già in programma di andare a vedere Shining, per rimanere in tema.
    Invece a Londra ho fatto il tour di Jack the Ripper: bellissimo e spaventoso 😱

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      io vorrei tornare a Torino per farlo ahahah 😀 Anche quello di Londra mi stuzzica molto e se tu mi confermi essere bellissimo lo metto in lista per il mio prossimo viaggio a londra 😉

  2. La Folle

    Come ogni anno, nessun progetto per Halloween. E’ una festa che non sento mia e che non sento il bisogno di festeggiare 🙂 però fighissimo ‘sto post. Le uniche due che vedevo bene come città degne di misteri come queste sono Londra e Praga, ma non sapevo nulla di magia nera, bianca e del coinvolgimento di una città italiana! Paurissima O_O

    1. Giorgia Autore dell'articolo

      io alla fine di Halloween apprezzo il fatto che faccia uscire i bambini per fare anche solo una passeggiata per il palazzo a chiedere caramelle, la trovo una cosa simpatica e mi mette anche tanta tenerezza <3
      Per quanto riguarda Praga, sai che in pratica è un vertice "bianco", quindi magia buona in teoria! A parte il fatto che Ponte Carlo è dotato di simboli mistici (tipo che la prima pietra sarebbe stata posata nel 1357, il giorno 9 del 7° mese dell’anno, alle ore 5 e 31. Se si uniscono tutte le cifre si ottiene il numero palindromo 135797531 O.o!) e poi l'imperatore Rodolfo II, nel 1500, era un super appassionato di esoterismo e scienze occulte. Pare che insieme a un po' di gente tipo Tycho Brahe e Johannes Kepler frequentasse il Vicolo d’Oro del castello, dove insieme agli alchimisti cercavano di tramutare il ferro in oro e di produrre la pietra filosofale e altri elisir di lunga vita. Antesignano di Harry Potter ahahah 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *